Le nostre origini

Le nostre origini
18 Luglio

Le nostre origini

BREVE STORIA DELLA CONGREGAZIONE

La Congregazione delle Suore Serve di Maria SS. Addolorata ebbe origine in Firenze, intorno all’anno 1854, da un gruppo di terziarie dell’Ordine dei Servi di Maria. Esse facevano vita comune, sotto la guida di Suor Veronica Donati, mirando alla propria perfezione e dedicandosi all’educazione delle fanciulle povere. Nel 1865 Suor Veronica si ritirò e l’Istituto fu sul punto di sciogliersi. Il parroco della Chiesa del Cestello (le suore si trovavano in San Frediano) ed i Padri del convento della SS. Annunziata che seguivano con fiducia e speranza i primi passi di questo gruppo, sorto proprio in Firenze e all’interno dell’Ordine, pensarono di affidare la piccola comunità alla terziaria Suor Giuliana Cinganelli. Ella accettò e impegnò tutta se stessa per far rinascere l’Istituto e darle una fisionomia propria nella fedeltà al carisma servitano. Alla sua morte, avvenuta il 20 novembre 1873, l’Istituto era vivo e vitale ed aveva iniziato la sua espansione. Nel 1876 la Congregazione fu aggregata all’Ordine dei Servi di Maria e nel 1877 ricevette dall’Arcivescovo di Firenze, Mons. Eugenio Cecconi le prime Regole. Dedicandosi all’educazione delle fanciulle e alla cura dei più poveri e sofferenti, l’Istituto conobbe un rapido incremento e numerose furono le fondazioni in Toscana e in altre regioni d’Italia. Il 9 luglio 1913 ottenne dalla S. Sede il Decreto di Lode e il 22 dicembre 1931 l’approvazione definitiva, divenendo così di diritto pontificio.

Letto 1621 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Luglio 2019 16:58
Vota questo articolo
(1 Vota)
Altro in questa categoria: Il Carisma »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.